Self packaging – scatole fai da te per tutti i gusti


Vi è mai capitato di dover fare un pacchetto e non trovare mai la scatola giusta? Di dover fare un regalo speciale ed avere sempre packaging deludenti? Ho scoperto da poco due risorse online, una per chi ama comprare ed una per chi ama il fai da te.

Il primo è  SelfPackaging. Scatole per tutti i gusti, colori, forme e dimensioni. E’ vero, ce ne sono tanti di negozi online che fanno la stessa cosa, ma nessuno secondo me sa gestire bene la comunicazione come loro. Ti da proprio l’idea di poter trovare tutto quello che serve!

scatolina-per-biscotti-di-nozze- scatole-trasparenti-per-cake-pop

L’altro è uno dei tanti (forse) siti da cui scaricare i pdf per fare scatole fai da te.

http://www.rabbitlaserusa.com/DownloadableProjects.html

Box_ButterflyCard_picSono file dxf (autocad) ma si possono convertire facilmente online come pdf, ad esempio qui:

http://www.convertfiles.com/convert/document/DXF-to-PDF.html


Fantastico… non ho altre parole!

Ta-da! It’s finished. It’s photographed. KCWC Day #5 = about 7 days spent on this coat:

It really was a lot of work (16 pieces to cut out!), but it was fun to make, and I’m pretty excited that I didn’t screw this thing up! So get ready for yet another gratuitous display of photos…

It’s been so hard to hold off on this project – the wool was purchased back in July and I’ve been anxiously waiting for fall so I could legitimately sew a coat. But starting this made me so nervous – I’ve never dumped so much money into one garment, and I really, really wanted it to come out like I’d envisioned it. Turns out I was in good hands with the School Days Coat pattern. Good old Oliver + S – they never let you down!

I used a blue-green Moda wool from Fabric…

View original post 233 altre parole

Il cappello morbido “rasta” ad uncinetto


Cappello rasta uncinetto

Questo schema viene dal bellissimo blog di Airali (besenseless.blogspot.it) e lo ripropongo per tutte quelle che vogliono cimentarsi in un cappello fatto all’uncinetto invece che a maglia.

Lo schema è questo:

giro 1. Avviare 46 catenelle. Saltare la prima cat., 5 mbss.p, 30 mma.p, 5mb.p, 5mbss.p, una cat. girare il lavoro.
giro 2. 5 mbss.p, 5 mb.p, 30 mma.p, 5 mbss.p, una cat, girare il lavoro.
giro 3. 5 mbss.p, 30 mma.p, 5mb.p, 5mbss.p, una cat. girare il lavoro.
Ripetere il secondo e il terzo giro fino al giro 62. Si può continuare per ulteriori giri o terminare il lavoro prima del giro 62 in base al tipo di filato utilizzato e alla taglia del cappello che si desidera realizzare.
Piegare il rettangolo facendo combaciare l’ultimo giro al primo. Lavorare un giro di maglie bassissime prendendo un’asola dell’ultimo giro e la parte inferiore della catenella iniziale e aiutarsi, se necessario, con delle spille o con una leggera imbastitura. Oppure tagliare circa 40cm di filo e cucire con un ago da lana. Con lo stesso ago e 20 cm di filato chiudere la punta del cappello facendo passare l’ago per ogni asola finale del giro, tirare bene, annodare e fermare i fili. Importante! La punta del cappello è quella più vicina alle maglie basse mentre sulla fonte dalle maglie bassissime si passa direttamente alle mezze maglie alte.
Note:

Utilizzare un uncinetto n.5/H e lana medio/grossa
Per ottenere un quadrato di 10cm di lato occorre lavorare 10 giri di mma.p su 16 catenelle di base.
Importante!!! Eseguire tutti i punti morbidamente, con una tensione leggera del filo, soprattutto nella lavorazione della maglia bassissima posteriore.
Punti e abbreviazioni:
–  catenella (cat)
–  maglia bassissima posteriore (mbss.p)
–  maglia bassa posteriore (mb.p)
–  mezza maglia alta posteriore (mma.p)
I punti “posteriori” si eseguono con la stessa tecnica dei punti base lavorando però solo l’asola posteriore del punto. Nel gergo internazionale questi punti si chiamano “in back loop”. Permettono di ottenere una lavorazione a coste elastica e morbida.

La torta di compleanno con la fatina di pasta di zucchero


Cupcake-fairy
I 3 anni della belvetta piccola si avvicinano e da un po’ mi frulla per la testa l’idea di fare una torta un po’ speciale. Come al solito passo ore a cercare idee su internet e poi arriva il giorno del compleanno ed è troppo tardi per imbarcarsi in un’impresa del genere… e faccio al solita torta al cioccolato con le smarties sopra! Che peraltro ha sempre un gran successo… Comunque questa volta le mie intenzioni sono serissime, e visto che siamo in fase “fatine” ho trovato questa che può fare al caso nostro. Da Cakejournal.com.

totale

Come fare un marsupio portabebè Mei-Tai


meitaiPer me portare i bambini è sempre stato uno dei maggiori piaceri dei primi giorni dopo la nascita. Dopo tanti mesi ferma (l’ultima gravidanza è stata un po’ burrascosa) e con la primavera in arrivo avevo voglia di stare sempre fuori, e ODIAVO portare in giro carrozzine, passeggini ed arnesi vari. Mi sembrava faticosissimo, figuriamoci prendere un autobus…  Il marsupio mi faceva venire un mal di schiena insopportabile, invece la fascia porta bebè è stata praticamente  la mia seconda pelle per mesi! E inutile dirlo, le bambine la adoravano. Non le ho mai sentite piangere, non  scherzo.  Avendole sempre vicino capivo subito quando avevano fame, e la soluzione era sempre “a portata”!

Quando ho visto per la prima volta questo tutorial per fare un Mei-Tai le mie bimbe erano un po’ “cresciutelle”, ma ho pensato che qualche neo-mamma o futura mamma potrebbe essere interessata. E poi ho ritrovato il bellissimo blog La casa nella prateria, che vi consiglio di visitare!

Il tutorial del Mei-Tai è QUI.

Per creare quadri astratti con i vostri piccoli…


whipup0Ultimamente in casa mia stanno trovando spazio quadri astratti “homemade” di vario tipo, fatti da grandi e da piccoli, che colorano allegramente le pareti della nostra sempre più disordinata casetta… e curiosando qua e là come al solito ho trovato un’idea per aggiungere un’opera d’arte davvero originale! E si può fare anche con i piccoli, che secondo me in queste cose danno il meglio.

Si prende un blocco di legno, o qualsiasi cosa abbia una superfiche regolare piatta, ci si arrotola dello spago bello grosso e si spennella. Poi ci si sbizzarrisce stampando forme e colori. Lascio giudicare a voi il risultato! Il tutorial è QUI. Buon divertimento!